Musica non disponibile su Instagram, non c’è accordo tra SIAE e META

Nessun accordo tra META e la SIAE tante musiche non sono più disponibili su Instagram
meta e siae nessun accordo per l'utilizzo delle musiche su Instagram e Facebook in Italia

La musica che cerchi non è disponibile su Instagram e Facebook? Tu non c’entri è tutta colpa di META e della SIAE. META, il colosso dei social media, non ha trovato un accordo con la SIAE per l’utilizzo di musica coperta dal diritto d’autore

La SIAE organo squisitamente italiano, la odiano un po’ tutti (musicisti compresi) e, da qualche giorno, la conoscono e la odiano anche gli utenti di Instagram.

Tuttavia, META non perde mai occasione per deludere i suoi clienti, creator, aziende e tutti coloro che con le piattaforme Instagram e Facebook ci lavorano.

Dopo la “geniale” idea di un’assistenza clienti che passa da inesistente a pagamento, sparirà tutta la musica “bella” (come la definiscono gli utenti) da Instagram e Facebook almeno per quanto riguarda i profili business.

META per consentire l’uso della musica sui social stringe accordi sul copyright con i titolari dei diritti musicali in tutto il mondo. Nel territorio europeo ha partner in Spagna, Francia, Germania, Svezia, Regno Unito e Turchia. La rottura con la SIAE rappresenta un precedente mondiale per il colosso di Menlo Park. 

Problemi con la musica su Meta: l'impatto sui social medi

Questo avrà sicuramente un impatto importante sui Reels (i video brevi su Facebook e Instagram), sul flusso delle notizie di Instagram, e sulle Storie di Facebook e Instagram.

Su Facebook, i contenuti impattati verranno bloccati, su Instagram verranno silenziati.

Purtroppo non siamo riusciti a rinnovare il nostro accordo di licenza con SIAE” -ha comunicato Meta.

Le prime opinioni degli utenti

I social network di Mark Zuckemberg hanno quindi problemi con la SIAE e a pagarne lo scotto sono gli utenti italiani e già appaiono i primi commenti al vetriolo.

Meta ha problemi con la SIAE e gli utenti ne pagano lo scotto. Appaiono i primi commenti sul social di Mark Zuckemberg

Come usare ancora la musica nei Reel e storie di Instagram

C’è un modo per aggirare il problema? In realtà sì, almeno un paio.

Visto che questo mancato accordo colpisce principalmente gli utenti business (aziende) al momento la soluzione più semplice per avere la musica su Instagram e continuare a fare social ads è passare da un profilo business a un profilo creator.

I creator, infatti, non rientrando nel concetto “a scopo di lucro” da sempre hanno più scelta musicale e potrebbero, anche in questo caso, avere più musica a disposizione. Per quanto funzionerà questo escamotage? Non c’è dato sapere!

La seconda opzione è acquistare i diritti di utilizzo dei brani musicali su siti esterni (come flippermusic) e usare programmi di editing esterni per il montaggio video (come premiere o cliphamp).

Se si sceglie quest’ultima strada non si dipende dalla piattaforma e qualsiasi cosa succeda le nostre musiche non verranno cancellate ma, bisogna inevitabilmente spendere qualche soldino  per l’acquisto dei diritti d’utilizzo e  imparare ad usare dei programmi di video editing.